Vinaccioli

I vinaccioli contengono olio in ragione del 10-20%, percentuale che varia con la cultivar. È necessaria una accurata e veloce fase di essiccamento per produrre un olio con buone caratteristiche organolettiche e un buon contenuto di polifenoli, se così non avviene i microrganismi inficiano il risultato finale.

Tradizionalmente viene estratto meccanicamente con presse idrauliche o a vite, con questo metodo si ottiene un prodotto dal costo elevato. Un altro metodo è l'estrazione con acqua calda, ma ha rese molto basse e necessita la successiva rottura dell'emulsione e stadi di evaporazione dell'acqua.

Il metodo di produzione più comune è l'estrazione con esano.  È possibile anche utilizzare anidride carbonica in fase supercritica.

Composizione chimica

Composizione acidica:

acido %
miristico  0-0,2
palmitico  7-13
stearico  3-6
palmitoleico   0-0,9
oleico  14-25 
linoleico  61-73
linolenico  0-0,6

L'olio non raffinato contiene anche tocoferoli e polifenoli.

Utilizzi

In alimentazione

Viene utilizzato nell'alimentazione come condimento e per l'elevato punto di fumo (190-230 °C) può essere utilizzato per cotture ad alte temperature. Il prodotto di cattiva qualità trova impiego nella produzione di vernici, polimeri, cosmetici e olio per massaggi.

In cosmetica

In campo cosmetico può essere utilizzato sul viso e sul corpo, in quanto rende la pelle elastica, morbida e levigata. Combatte i segni del tempo ed ha un'elevata azione schiarente. Utilizzato anche sui capelli secchi e fragili come idratante ed emoliente, oppure unito a balsami e maschere per renderle più corpose. Si tratta di un olio molto sensibile al calore, va quindi usato crudo, a freddo. Può essere utilizzato anche come base per macerare fiori o sostanze e creare per esempio oli macerati.

Olio di vinaccioli

I vinaccioli sono piccoli semi contenuti negli acini d'uva (Vitis vinifera). Ogni acino contiene da uno a quattro vinaccioli, a loro volta custodi di notevoli quantità d'olio (15-16%). 
Sottoprodotto dell'industria enologica,  l'olio di vinaccioli è apprezzato sia in campo cosmetico che in quello dietetico - alimentare. 
Olio di vinaccioliLa sua principale caratteristica nutrizionale è legata all'elevato contenuto in acido linoleico, un acido grasso essenziale capostipite della serie omega-sei. Nonostante sia ricco di composti antiossidanti di natura fenolica, anch'essi amici della nostra salute, l'olio di vinaccioli si altera con il calore ed andrebbe utilizzato preferibilmente crudo. Per evitare l'irrancidimento precoce è necessario conservarlo in luogo fresco, al riparo dalla luce e da fonti di calore. In commercio, si ritrovano comunque oli di vinaccioli raffinati con punto di fumo estremamente elevato, caratteristica che li rende adatti anche per piatti a lunga cottura. Purtroppo, se da un lato eleva la resistenza alle alte temperature, dall'altro la raffinazione riduce la quantità di sostanze antiossidanti presenti nell'alimento.
All'olio di vinaccioli vengono attribuite proprietà ipocolesterolemizzanti. In effetti gli acidi grassi omega-sei si sono dimostrati efficaci nel ridurre il tasso di colesterolo ematico, abbassando i livelli plasmatici della frazione buona HDL e di quella cattiva LDL. La ricchezza di antiossidanti contribuisce ad esaltarne le proprietà protettive sulla salute del sistema cardiovascolare, a  patto, però, che venga consumato a piccole dosi, sia per evitare di assumere troppe calorie (il conseguente sovrappeso ne annullerebbe tutte le virtù), sia per non eccedere con l'apporto di omega-sei (che, quando non adeguatamente compensati da una dieta ricca di pesce o altre fonti di omega-3, favoriscono la produzione di eicosanoidi cattivi).
Il contenuto in vitamina E è modesto se paragonato a quello di altri oli vegetali, come l'olio di germe di grano, di mais, di soia o di girasole. La mancanza dell'effetto antiossidante di questa vitamina è comunque ampiamente compensato dalla ricchezza in polifenoli, caratteristica peculiare e pressoché esclusiva dell'olio di vinaccioli.
Anche in campo cosmetico se ne sfrutta l'azione antiossidante, che protegge la pelle dall'invecchiamento precoce, dagli agenti atmosferici e dai radicali liberi. L'olio di semi di vinaccioli applicato sulla cute ha anche proprietà  astringenti, rassodanti e stimolanti sulla microcircolazione capillare.

L'elevato contenuto di polifenoli rende l'olio di vinaccioli un alleato prezioso nel contrastare l'insorgenza dei radicali liberi, i principali responsabili dell'invecchiamento cutaneo. Inoltre, gli altri acidi organici garantiscono proprietà schiarenti, utili nel prevenire e combattere le macchie cutanee.
Applicatelo puro con un massaggio delicato sul vostro corpo e otterrete anche un effetto astringente, rassodante e stimolante sulla microcircolazione capillare.

Olio di Vinaccioli - Elisir di Giovinezza

L'olio di vinaccioli, ottenuto tramite il procedimento di spremitura a freddo, si estrae dai semi dell'uva, i vinaccioli, rigorosamente senza l’impiego di solventi chimici.

Ogni acino d’uva, Vitis Vinifera, contiene da uno a quattro vinaccioli, a loro volta ricchi di notevoli quantità d’olio, tra il 15-16%.
Le proprietà benefiche dell’uva sono note sin dall’antichità ed anche oggi l’olio di vinaccioli è molto apprezzato in cosmesi e in ambito nutrizionale. Infatti la sua principale caratteristica dietetica è legata all’elevato contenuto in acido linoleico, un acido grasso essenziale capostipite della serie omega 6, ricco di composti antiossidanti di natura fenolica, importanti per il nostro benessere.

Ogni piccolo seme di vinacciolo racchiude in sé un concentrato di sostanze attive in grado di contrastare l’invecchiamento cutaneo
Il contenuto in vitamina E è ridotto rispetto ad altri oli vegetali, come l'olio di germe di grano, ma l’effetto antiossidante è ampiamente compensato dalla ricchezza in polifenoli, caratteristica peculiare e pressoché esclusiva dell’olio di vinaccioli.
Caratteristica molto apprezzata in campo cosmetico, dove si utilizza l’azione antiossidante che protegge la pelle dall’invecchiamento precoce, dagli agenti atmosferici e dai radicali liberi. I vinaccioli sono infatti ricchi di calciofosforo e flavonoidi, che svolgono un’azione idratantelevigante edantiossidante, di acidi organici -malico, tartarico, glicolico- dall’elevata proprietà schiarente. L’olio di vinaccioli massaggiato direttamente sulla cute o contenuto in prodotti specifici cosmesi ha proprietà leggermente astringenti, data la sua consistenza “leggera” e svolge un'efficace azione rassodante e stimolante della microcircolazione capillare. La spiccata azione antiossidante contribuisce a mantenere l'epidermide elastica e luminosa, rallenta la formazione delle rughe e rigenerare i segni dell'invecchiamento cutaneo.

Note

  1. ^ a b Luque-Rodríguez, Luque de Castro, Pérez-Juan, Extraction of fatty acids from grape seed by superheated hexane in Talanta, vol. 68, 2005, pp. 126-130.
  2. ^ Molero Gómez, Peryra López, Martínez de la Ossa, Recovery of grape seed oil by liquid and supercritical carbon dioxide extraction: a comparison with conventional solvent extraction in Chem. Eng. J., vol. 61, 1996, pp. 227-231.
  3. ^ Flower Tales.it - scheda descrittiva sull'olio di vinaccioliURL consultato il 29 novembre 2013.
  4. ^ Fernández, Ramos, Pérez, Rodríguez, Production of biodiesel from winery waste: Extraction, refining and transesterification of grape seed oil in Bioresource Technol., vol. 101, 2010, pp. 7019-7024.

Bibliografia

  • P. Cabras, A. Martelli, Chimica degli Alimenti, Piccin, ISBN 88-299-1696-X
  • Bail, Stuebiger, Krist, Unterweger, Buchbauer, Characterisation of various grape seed oils by volatile compounds, triacylglycerol composition, total phenols and antioxidant capacity in Food Chem., vol. 108, 2008, pp. 1122-1132.
  • Lutterodt, Slavin, Whent, Turner, Yu, Fatty acid composition, oxidative stability, antioxidant and antiproliferative properties of selected cold-pressed grape seed oils and flours in Food Chem., vol. 128, 2011, pp. 391-399.

Joomla templates by a4joomla