Muira Puama

La Muira puama, anche chiamato "albero della potenza", è un piccolo albero che cresce fino a 5 m di altezza ed è tipico dell'Amazzonia brasiliana e di altre zone della foresta pluviale. Il genere Ptychopetalum è piuttosto ridotto: solo due specie di piccoli alberi crescono nelle aree tropicali del Sud America e in cinque zone dell'Africa. Le due varietà sudamericane, la P. olacoides (che si trova in Brasile, Guinea francese, Guinea e Suriname) e la P. uncinatum (che cresce solo in Brasile), vengono usate intercambiabilmente nella medicina erboristica del Sud America, anche se di solito viene preferita la varietà olacoides, poiché ha un più alto contenuto di lupeolo. Una completamente differente specie di albero brasiliano, la Liriosima ovata, viene anche chiamata comunemente Muira puama, ma è totalmente differente anche per composizione fitochimica.


Le prime ricerche sulla fonte dell'efficacia di Muira puama sono iniziate negli anni '20. I primi ricercatori scoprirono che la corteccia e la radice erano ricche di acidi grassi e di acidi grassi esteri, oli essenziali (inclusi il beta-cariofillene e l'alfa-humulene), steroli vegetali, triterpeni (fra cui il lupeolo) e un nuovo alcaloide, denominato muirapuaminina. Le ricerche sono state poi riprese più recentemente negli anni '60 e alla fine degli anni '80. Questi studi hanno indicato fra i costituenti attivi anche una lunga catena di acidi grassi, sesquiterpeni, monoterpeni e nuovi alcaloidi.



PROPRIETA' E AZIONI

Nel 1930 Meiro Penna scrisse sulla Muira puama nel suo libro Notas Sobre Planta Brasilerias, citando esperimenti psicologici e terapeutici condotti in Francia dal Dott. Rebourgeon.

I benefici del muira puama sono stati studiati in due studi umani in Francia: in uno studio francese su 262 pazienti , il secondo studio ha valutato gli effetti psicologici benefici di Muira puama su 100 uomini.

Storicamente, tutte le parti di Muira puama venivano usate, ma la corteccia e le radici erano le parti più usate. 

Muira puama è uno dei tanti nomi attribuiti a Ptychopetalum ovata, o albero della potenza, in riferimento alle sue proprietà afrodisiache e rinvigorenti. Questa piccola pianta, nativa della foresta Amazzonica, viene utilizzata per risolvere problemi gastrointestinali, neuromuscolari e  reumatismi; è inoltre particolarmente nota come afrodisiaco e tonico per il sistema nervoso.
In Europa, dove il suo impiego risale all'inizio del secolo scorso, la muira puama è particolarmente conosciuta come stimolante sessuale. La droga è costituita dalle radici,  dai rami e dalla corteccia delle giovani piante; nella medicina popolare si utilizza un estratto idroalcolico, denominato "punch of love", ottenuto per macerazione in un liquore, come ad esempio il rum o il Cognac. Anche in Italia viene commercializzata principalmente sottoforma di estratto idroalcolico o acquoso.
Studi clinici condotti in Francia per indagarne le ripercussioni sugli aspetti fisici e psicologici riconducibili alla sfera sessuale, hanno dimostrato che la muira puama è efficace nel ripristinare il desiderio sessuale nel 60% dei pazienti, con un effetto positivo nel trattamento della disfunzione erettile nel 53% dei casi [Waynberg (1994) Am J Nat Med 1:8-9].
Più recentemente, una formulazione a base di muira puama e gingko ha migliorato il desiderio, le fantasie ed il rapporto sessuale di 202 donne adulte che lamentavano un calo della libido [Waymberg & Brewer (2000) Adv Ther 17:255-262]
Nessuno dei composti chimici identificati nella muira puama sembra sostenere tali caratteristiche, che sono quindi da attribuire al fitocomplesso, cioè all'insieme di sostanze (in questo caso esteri degli acidi grassi e sostanze amare, quali l'alcaloide muirapuamina) contenute nella droga.
In accordo con il suo impiego popolare, la muira puama viene consigliata in caso di stress, stanchezza nervosa e per alleviare i sintomi della depressione, come droga adattogena, antifatica ed antistress. Anche in questo caso esistono alcuni studi che testimoniano la fondatezza di tali proprietà.

Gli effetti collaterali associati all'uso di muira puama sono lievi e perlopiù limitati alla possibile comparsa di saltuari dolori allo stomaco e alla testa, se ingerita, associati a nervosismo ed iperagitazione.

Costituenti principali della muira puama:

  • 0,4-0,5% miscela di esteri: lupeolo, acido behenico
  • tracce di olio essenziale, sostanze resinose, tannino, flobafene, acidi grassi
  • sostanze amare (0,06% di muirapuamina, alcaloide simile alla yohimbina)

Impiego terapeutico: impotenza

Curiosità sulla muira puama:

  • Secondo il dr. Kleesatte, citato da Cattorini, per curare l'impotenza possono essere fatte, due volte al dì, abluzioni con 120 g di tintura (1:5) diluite in una bottiglia di acqua.
  • «Se voi aveste per le mani il pezzo di legno che ho io sul tavolo, un manganello dal quale si potrebbe ricavare una clava, capace di spaccare un elmetto d'acciaio, tanto è duro, compatto, pesante e resistente, condividereste senz'altro il mio parere: è esatta la versione che gli attribuisce il nome di legno-potente, anche per
    il significato recondito che queste parole possono avere» (Cattorini P.).

Muira Puama (Ptychopetalum olacoides) in taglio tisana

Scrive Cattorini: «I preparati di Muirapuama hanno dato soddisfacenti prove nella cura delle astenie gastrointestinali e circolatorie, nella atonia ovarica, nei casi di inappetenza e di dispepsia e, per le proprietà neurotoniche, oltre che nei casi di impotenza genesica, negli esaurimenti e nelle depressioni nervose.

A cosa serve la muira puama:

In erboristeria veniva apprezzata anche per le proprietà stimolanti e digestive, antireumatiche, antinevralgiche e neurotoniche. Contiene un alcaloide (muirapuamina) simile alla yohimbina che avrebbe azione alfa-bloccante e vasodilatatrice tale da giustificare l'uso afrodisiaco della pianta.

Muira puama ed impotenza maschile

È utilizzata per combattere l'impotenza in uso interno, sotto forma di gocce, e come uso esterno, sotto forma di decotto concentrato, per bagnare le parti genitali.

 Muira Puama o Marapuama (detta anche volgarmente anti impotenza naturale) è una pianta tipica del Brasile molto conosciuta per i suoi effetti afrodisiaci.

Le antiche tribù autoctone attribuivano a questa pianta fantastiche proprietà, chiamandola erba dell’amore ed usandola in molte cerimonie propiziatorie all’accoppiamento.

Di questa singolare pianta, il Muira Puama (Prycopetalum olacoides), vengono utilizzate le radici, dove si trovano in quantità notevoli molte sostanze di natura resinose ed un particolare alcaloide.

Quest’ultimo ha potenti proprietà vasodilatatorie che conferiscono al Muira Puama una spiccata azione afrodisiaca.

Il suo uso è indicato in molti casi di impotenza sessuale, ma anche nella diminuzione della libido e nei casi di astenia psichica.

Molti studi hanno dimostrato che un ciclo di assunzione di due/tre settimane, rispettando la dose consigliata, migliora lo stato erettile in generale, le funzioni sessuali, il vigore ed il desiderio sia nell’uomo che nella donna. Ottimo come stimolante nervoso.

Usata nei casi di impotenza, diminuzione della libido, astenia psichica, stanchezza fisica ed intellettuale.

Agirebbe sui sistemi “catecolaminergici” del sistema nervoso centrale ed i suoi principi attivi funzionerebbero da precursori dei neurosteroidi cerebrali.

Sia i sistemi catecolaminergici cerebrali che i neurosteroidi sono tra i principali responsabili del desiderio sessuale oltre che dell’aspetto di gratificazione propria che deriva dal compimento dell’atto.

La loro azione benefica non si ferma però qui, poiché catecolamine e steroidi sovrintendono al determinante ruolo di generare la sensazione di energia e vitalità fisica complessiva, ne deriva una azione rivitalizzante generale che ha positivi influssi sullo stato generale.

La cosa straordinaria è che, sembra assodato che stimola i centri nervosi spinali responsabili dell’erezione maschile, e può anche, se assunta dalla donna, provocare un inturgidimento dei genitali femminili (in particolare del clitoride) con conseguente aumento del desiderio e del piacere.

 

 



Joomla templates by a4joomla